Furla Metropolis: borsa a bandoliera lilla da giorno e da sera

L’ho scelta lilla, l’ho presa ai saldi, la tratto come fosse una reliquia ritrovata da Indiana Jones nel tempio Maledetto (dello Shopping, in questo caso): oggi voglio parlarvi della Furla Metropolis, l’iconico modello che bramo da diversi anni. Complice lo stress o la sindrome premestruale o, perché no, entrambi, durante la scorsa estate ho deciso che doveva essere mia. Dopo diversi mesi di utilizzo, sono pronta a recensirvela e a raccontarvi come l’ho abbinata. Pronte per seguirmi nel magico mondo delle borse?

furla metropolis

Ecco qui la mia bella Furla Metropolis <3

Quanti modelli di Furla Metropolis esistono? Una breve panoramica

La Furla Metropolis lilla

La linea Metropolis racchiude al suo interno alcuni dei modelli più famosi di Furla. Le caratteristiche principali di questa borsa sono prevalentemente due: la patta e la tipica fibbia con la chiusura a lucchetto facile da aprire e chiudere. Dettagli e rifiniture denotano una grande cura. Il modello in mio possesso vanta ben due scomparti, uno con la zip e uno aperto. Il materiale è pelle di vitello. Rispetto agli altri modelli a bandoliera, la mia borsa presenta la tracolla in pelle anziché in metallo: questa particolarità contribuisce a renderla decisamente più economica rispetto alle altre versioni.

furla metropolis

Un dettaglio delle perfette rifiniture della Furla Metropolis

furla metropolis

Il colore è davvero bellissimo, non trovate?

Le sorelline della mia bella borsa viola

Ma vediamo nel dettaglio tra quali modelli di Furla Metropolis potete scegliere qualora vi siate innamorate, come la sottoscritta, del design elegante e un pizzico retro di questa deliziosa bag.

La minibag è senz’altro la più nota e comune tra le Metropolis. Si tratta di una versione più piccola (tanto più piccola) di quella scelta da me. Ogni stagione Furla propone delle versioni coloratissime di questa minibag deliziosa: le tinte più belle della stagione 2017/2018 sono senz’altro amarena, ginepro e tempesta, ma tenete d’occhio anche le versioni in rosa e ceruleo. Sono deliziose!

La Metropolis a bauletto esiste in due varianti, una più piccola e una più grande. Infinitamente più capiente delle altre due versioni, ha un look forse meno accattivante rispetto alle sorelle formato mignon tanto amato dalle fashioniste di ogni latitudine. La sua spiccata personalità e i dettagli riconoscibili la rendono una perfetta borsa da giorno soprattutto se amate le borse grandi, comode e pratiche. La versione nocciola è perfetta per i mesi invernali.

Il grande successo della linea Metropolis ha fatto sì che Furla pensasse bene di realizzare anche una shopping, sempre disponibile in 2 formati, dedicati alla borsa dalla chiusura a scatto. La shopper non ha la patta e mantiene solamente la tradizionale fibbia. Costa leggermente meno rispetto alla versione a bauletto. Vi segnalo le tinte amarena (si vede che mi piace questo colore, eh?) e tempesta.

E se il trend delle borse con stampe fantasia vi avesse conquistato? Anche in questo caso, Furla ha realizzato diversi modelli di Metropolis capaci di soddisfare i gusti più svariati. Si va dalle versioni optical e geometriche alle decorazioni floreali e fantasia. Vi segnalo che alcune borse presentano una bandoliera più spessa e ampia della classica catenella sottile. Spiritose e già un must have per le collezioniste sono anche le Metropolis “Jungle“. In questo caso la patta presenta disegni e applicazioni che ricordano il muso di animali come zebre e tigri. Davvero carine e spiritose, non c’è che dire!

furla metropolis

Abbino benissimo questa Furla Metropolis: qui la vedete accostata  ad un foulard vintage di Yves Saint Laurent

Vuoi creare una Furla Metropolis tutta tua? Ecco come fare!

furla metropolis

Come creare la vostra Furla Metropolis personalizzata: per prima cosa, acquistate una patta

furla metropolis

furla metropolis

La catenina e la fibbia della Furla Metropolis

La versione con patta decorata e/o removibile è adatta a quante, tra voi, sono animate dallo spirito della vera fashionista. Più che borse sono quasi pezzi da collezione, altamente personalizzabili in base ai gusti. L’idea in effetti è molto carina: in un mondo dove la produzione è serializzata, la possibilità di creare la propria borsa o il gioiello rendendo questi accessori unici e inimitabili è accattivante.

Adottare questa soluzione carina e originale non comporta un particolare risparmio in fatto economico: ahinoi la minibag Metropolis, anche quando è un compatto gioiellino da portare a spalla, si fa pagare. Eccome se lo fa. Ad ogni modo, ponendo il caso che vogliate creare una versione tutta vostra ecco come dovete fare:

  • acquistate la parte inferiore della borsa, il corpo. Io, oggi, fossi in voi prenderei come base la delicatissima versione moonstone, un colore cipriato. neutro e chiarissimo davvero delizioso. Sul retro la borsa presente 3 bottoni su cui successivamente andrete ad applicare la vostra bella patta. Un abbinamento davvero cool e di stagione è quello del cipria con l’amarena. Il risultato sarebbe quindi una deliziosa borsa a contrasto. Per unire le due parti basterà abbottonare letteralmente la parte superiore della minibag con quella inferiore.
  • La scelta del neutrale e delicato moonstone non è solamente dettato da un mio personale disturbo che mi fa amare QUALUNQUE cosa sia color cipria nel raggio di km, ma anche dalle infinite possibilità che questa tinta neutra eppure particolare offre. Al prossimo cambio di stagione, per dire, potrete scegliervi una nuova patta e, con poche decine di euro, creare una nuovissima Metropolis da sfoggiare con mille outfit. Ad esempio, potreste decidere di scegliere una patta nera oppure color tempesta (e daje) o salvia, nuance che stanno particolarmente bene con il nostro moonstone.
  • Cambiare la parte superiore della borsa può voler dire, in alcuni casi, anche optare per versioni decisamente più modaiole e da fashioniste incallite e senza speranza. Furla vende separatamente anche patte decorate o fantasia, utili per togliervi lo sfizio di avere una borsa da settimana della moda. In questo caso il prezzo della parte superiore potrà anche superare del doppio  la versione classica.
metropolis furla

L’idea giusta per rinnovare la vostra Furla? Semplice: scegliete una patta decorata.

 

Mille e uno abbinamenti possibili con la Metropolis Furla

furla metropolis

Una borsetta piccola ma non troppo! Nel dettaglio la mia mano, così capite più o meno quanto è grande (o piccola, a seconda dei gusti 😉

Non c’è che dire: la Metropolis di Furla, soprattutto nella sua versione a bandoliera, si presta efficacemente a dare il tocco finale a qualsiasi look. Ideale per il tempo libero, carinissima per la sera, adatta a qualsiasi stagione è perfetta sia con un paio di skinny jeans e delle decolté sia con abiti e gonne. Grande icona del brand, copiatissima e molto amata, presenta un’unica pecca: è davvero poco capiente.

Come potete vedere dalle foto, la versione in mio possesso è leggermente più grande e comoda della classica minibag. Se seguite il credo di Mary Poppins e non sapete/volete rinunciare all’idea di uscire portandovi dietro mezza casa, abituarvi a questa borsetta potrebbe rivelarsi complicato. Tuttavia il design accattivante e la cura dei dettagli che la caratterizzano potrebbero giustificare ampiamente un tale investimento.

furla metropolis

L’interno della Furla Metropolis

furla metropolis

Le 2 tasche interne

Minibag Metropolis Furla: pro e contro

Ed eccoci finalmente alla consueta lista dei pro e dei contro delle Cicale! Sapete che amo il brand Furla. La mia Candy Bag è una delle borse che più amo sfoggiare d’estate. Ho acquistato la mia Metropolis lilla approfittando di un succoso sconto, e spero di potermene regalare molto presto un’altra nella sua deliziosa variante con la tracolla a catenella. Certo è piccola e non viene regalata, tuttavia se volete commettere una follia e volete prendere una borsa mini carina… beh, io la Metropolis la metterei nella wishlist.

cicale furla

Innamorarsi di una minibag è possibile, ve lo dice la Cicala…

PRO:

  • Mi piace. Ma mi piace proprio tanto.
  • In qualsiasi colore non posso non dire che è davvero carina (che credete, è un valido argomento).
  • Adoro le borse con la patta.
  • Sta bene con qualsiasi outfit.
  • La mia versione è abbastanza pratica per essere una minibag. Contiene un mini portafoglio, il telefono, un pacco di fazzoletti e delle salviettine umide. Se il mazzo è piccolo, anche le chiavi della macchina.

CONTRO:

  • Prezzo decisamente alto. Se ne avete uno vicino, cercatela in outlet.
  • Personalizzare la borsa è un’idea carina ma non esattamente economica.
  • La versione in mio possesso è abbastanza capiente: la minibag classica è davvero davvero piccina picciò.

 

E voi, che ne pensate di questa borsa?

Claudia

 

 

 

 

2 Commenti

  1. Emiliana 3 ottobre 2017
  2. Cicale Chic 3 ottobre 2017

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *