È quasi magia Johnny: il fantacast!

Zalando Privé

 

Ve la ricordate, la sigla di “È quasi magia Johnny,” vero? Quando a Johnny va, che strane cose fa, lui sposta tutto con la forza del pensiero… il motivetto, assai orecchiabile, si è scolpito nelle nostre memorie come farebbe uno scalpello con il granito non solo grazie all’utilizzo, da parte del protagonista dei propri poteri ESP sfoggiati nel modo più bieco ed egoista di sempre, ma per uno dei triangoli più famosi dei manga giapponesi: Johnny (Kyosuke) s’innamora a prima vista di Sabrina (Madoka), ma finisce per fidanzarsi con la migliore amica di lei, Tinetta (Hikaru). Da qui partiranno tutta una serie di incomprensioni e situazioni spesso imbarazzanti per il nostro, si fa per dire, eroe.

è quasi magia johnny

johnny e sabrina

Ecco dunque il nostro quinto fantacast (trovate nell’apposita categoria gli altri), postato in anteprima sulla pagina FB di Bim Bum Bam. Chi avremo scelto per interpretare Johnny, Sabrina e Tinetta?

Kimagure Orange Road (titolo originale dell’opera), nasce dalla matita di Izumi Matsumoto nel 1984.

È quasi magia Johnny – Kimagure Orange Road: la trama

Johnny  – Kyosuke – è un ragazzino di 15 anni, uno di quei ragazzini portato avanti e indietro come un pacchetto da quelli più grandi di lui. È l’ultimo arrivato a scuola, perché quelle lenze delle sorelle sono state costrette a cambiare città. Dai, in ogni scuola e in ogni luogo arriva sempre “quello nuovo”. Ve lo ricordate? Ve la ricordate quella sensazione che vi pervade guardando il tipetto appena arrivato al primo banco? Il brivido della scoperta dello sconosciuto che di solito si esaurisce presto o, nel peggiore dei quartieri, si manifesta per lungo periodo affibbiando al poverino tutti i mali e le nefandezze del mondo sotto forma di diffidenza e prese in giro. Ecco, Johnny è l’ultimo arrivato, ma la sua storia non è proprio come quella del vostro Pierino da Zagarolo.

johnny e sabrina

Un bacio tra Johnny e Sabrina o un sogno del nostro “eroe”?

Johnny prima di tutto non si trasferisce per il lavoro del padre, ma per la magia delle sorelle. Sì, perché ‘sta famiglia qua ha i poteri speciali. Leggono nel pensiero soprattutto, ma fanno anche sparire e muovere oggetti. Le sorelle non sono per niente discrete nell’utilizzare i poteri e quindi ogni tanto gli tocca trasferirsi, vuoi perché hanno combinato troppi danni vuoi perché provano un particolare piacere nel combinarne anche altrove. Quel poveraccio del padre è costretto a cambiare sempre città per questo: come giustificativo alla vita nomade che gli tocca fare abbraccia la professione di fotografo sebbene a lui, in realtà, piacerebbe fare la muffa da qualche parte, ma le figlie sembra glielo facciano di proposito. E lui, terrorizzato dal fatto che qualcuno gli possa analizzare la prole, trattarla come animali in via d’estinzione, studiarla come pezzi da museo, fa le valigie.

Sarà forse per questo muoversi, per questo non avere radici, che Johnny, oltre ai poteri magici, dimostra di avere diversi disturbi del comportamento. Su tutti la sua particolare propensione nel raccontare bugie e nel trovarsi sempre al centro di casini. Ma andiamo con ordine.

Johnny arriva nella nuova città e, in una delle sue primissime uscite, incontra subito Sabrina – Madoka, la più appetibile tra le ragazze del regno. È bellissima, dolce, tenera. Johnny prende una di quelle sbandate da 15enne che tutti abbiamo preso, ma che a lui costerà l’inizio di una serie di avventure niente male. Al primo impatto Johnny deve aver pensato che tutto era dalla sua parte. Che le sorelle terribili, il padre con la fobia dei cacciatori di ragazzini coi poteri magici e tutto quel tran tran non avrebbe portato solo caos e che anzi, sarebbero diventati problemi irrilevanti, completamente offuscati dalla ragazza sulla scalinata (e sì, è fondamentale la scalinata). Infatti, una volta a scuola chi si ritrova in classe? Proprio quella gnocca di Sabrina. Ma di tanta gente, di tante ragazzine e ragazzini, proprio lei? Sì. Che fortuna sfrontata, per non dire altro. Che sogno!

è quasi magia johnny

Il cappello rosso, Johnny e Sabrina…

A scuola però Sabrina si rivela una teppistella sconfinata: beve, fuma, bullizza. Insomma, non è la principessina che si era immaginato, ma gli piace lo stesso. Il fascino del cattivone.

La storia potrebbe già essere molto complicata così, ma Johnny non vuole proprio farsi mancare niente. La sua vita è così incasinata poverino. Infatti a ingigantire il buco nero della confusione di quel piccolo squilibrato giunge TinettaHikaru che si innamora di lui durante una partita di pallacanestro, affascinata dall’abilità sportiva del nostro. E grazie, quello usa i poteri. È facile così, pessimo Johnny.

Tinetta è un uragano. Una rompiballe di stratosferica categoria. Però è carina e Johnny, nonostante Sabrina, finisce per uscire con lei e fidanzarcisi pure. La ragione è presto detta: la biondina è carina e disponibile, la bella morettona, invece, sembra una conquista parecchio più difficile. Ma frequentare Tinetta significa anche entrare nel giro di Sabrina perché le due, diversissime nell’aspetto, sono anche migliori amiche dall’infanzia.

è quasi magia johnny

Il triangolo Johnny Tinetta e Sabrina in azione

L’amicizia tra le due ragazze è un freno per Sabrina che da un lato è lusingata/affascinata da Johnny, dall’altro si sente in colpa per Tinetta. Ma neanche troppo, in fondo, dato che più di una volta accetta mezzi appuntamenti da parte di Johnny per gli eventi più disparati. Il nostro ragazzetto, dal canto suo, tenta con ogni mezzo di stare il più possibile accanto alla bella Madoka, arrivando finanche a lavorare part time con lei nel bar ABCB. Ah, cosa non si fa per amore!

Incredibile ma vero, nella vita di Johnny non esiste solo il triangolo con Tinetta e Sabrina. Oltre alle sorelle combina guai, il nostro casinista ha due amici, gli immancabili Hatta e Komatsu, (rispettivamente Carlo e Micheal) coppia di adolescenti arrapati il cui sogno proibito sono le sorelle del nostro. Discorso a parte vale invece per Renato (Yusaku), che tanto amico del nostro proprio non è. Innamorato in maniera disperata e assoluta di Tinetta che, invece, lo schifa al pari di uno scarafaggio confermando l’antico detto che in amore vince chi fugge.

Il triangolo sarebbe destinato a perdurare all’infinito dato che Johnny, pur millantando l’amore per Sabrina non si decide a dare un taglio netto alla sua relazione con Tinetta ma, alla fine, tutti i nodi vengono al pettine. Non solo viene chiarito il mistero della scalinata e del cappello rosso che Sabrina dona a Johnny all’inizio della storia e che, Johnny tornato indietro nel tempo, dona a Sabrina bambina, divenendo il grande e misterioso amore di quest’ultima, ma cosa più importante, Tinetta scopre che Johnny e Sabrina sono innamorati.

Ed ecco che la commedia diventa un po’ triste. Tinetta è disperata e tradita non solo dal ragazzo che ama, ma anche dalla migliore amica che la dovrebbe consolare. Distrutta, abbandona tutto e tutti. Il prezzo dell’amore di Johnny e Sabrina è stato davvero alto.

I personaggi di è quasi magia Johnny

Johnny/Kyōsuke Kasuga

Eterno indeciso, bugiardello, possiede poteri ESP. Si perché Johnny è pazzo di Sabrina, ma non ha nessuna intenzione di lasciare Tinetta. E se la sua non fosse indecisione? Se, una parte di lui, si crogiolasse, così conteso tra le due belle ragazze? Bugiardo cronico e totalmente incapace di gestire non due appuntamenti, ma uno solo, è il protagonista dell’anime. James McAvoy ha un po’ la faccia che il nostro Johnny dovrebbe avere.

è quasi magia johnny fantacast

l’indeciso Johnny ha il volto di James McAvoy

Sabrina/ Madoka Ayukawa

È bellissima e lo abbiamo già detto,  è una teppista ma anche una cima a scuola. Insomma, non le manca nulla se non che è vittima di sfruttamento minorile. Lavora infatti part-time in un bar, dopo la scuola. Però forse la notizia è che proprio tutto le riesce, eccetto stare con quel mezzo imbranato di Johnny (se non fosse per i poteri, ovvio). Appena abbiamo deciso di lavorare a questo fantacast, abbiamo subito pensato che non c’era che una donna, sulla faccia della terra, che meglio la poteva interpretare: la splendida Megan Fox, i cui capelli corvini e gli occhi verdi ricordano la nostra bella Sabrina.

è quasi magia johnny fantacast

La splendida Megan Fox è Sabrina. Solo lei potrebbe interpretarla

Tinetta/ Hikaru Hiyama

La piccola Tinetta è una dolce e gentile trottola, vittima dell’eterna indecisione del suo ragazzetto. Irruenta, pedante e appiccicosa ha occhi solamente per Johnny. Nell’anime rappresenta l’elemento di disturbo, colei che rompe le uova nel paniere impedendo la nascita della coppia Sabrina/Johnny. Date le capacità artistiche della ragazza abbiamo scelto l’altrettanto vivace cantante e attrice Miley Cyrus per interpretarla.

è quasi magia Johnny

Tinetta è Miley Cyrus

Manuela/ Manami Kasuga

Altra vittima dello sfruttamento dei minori, fa tutto dentro casa, neanche fosse la colf. è l’acqua cheta, buona buona, ma fa un sacco di danni con quei poteri magici. Krysten Ritter potrebbe interpretare una delle perle di casa Kasuga.

è quasi magia johnny

Manuela è Krysten Ritter

Simona/ Kurumi Kasuga

Simona è la sorella gemella di Manuela, ma è il lato nero della medaglia. è infatti pestifera e polemica, a differenza della Cenerentola di cui sopra. Noi le daremmo il volto e le fattezze di Elisabeth Moss.

è quasi magia johnny

Simona è Elisabeth Moss

Sergei/ Takashi Kasuga

Eccolo, il povero padre di Johnny, l’unico in famiglia a non avere i superpoteri che i figli hanno ereditato dalla defunta madre. Però è un fotografo niente male, magra consolazione. Per noi Tom Selleck potrebbe regalarci un cammeo del padre di Johnny!

è quasi magia johnny

Tom Selleck è il padre di Johnny

Ercole/ Jingoro

Il micio di casa. Una palla di pelo che osserva ogni cosa con stoica rassegnazione, protagonista e vittima egli stesso degli scambi di corpo effettuati da quei pazzi dei suoi padroni.

Luigi/Master

Appena le Cicale hanno visto la foto di Luigi hanno subito pensato a lui: la loro musa, figura pressoché onnipresente in tutti i fantacast e buona parte degli articoli: ebbene sì, anche stavolta abbiamo scritturato Tom Hiddleston. Ma magari ci cascasse.

è quasi magia johnny

Tom Hiddleston è Luigi. Una versione figa di Luigi che spiega la reticenza di Sabrina…

Michael/ Seiji  e Carlo/ Kazuya

Domhnall Gleeson e Daniel Radcliffe interpretano gli amici maniaci di Johnny.

è quasi magia Johnny

Domhnall Gleeson e Daniel Radcliffe sono Micheal e Carlo!

 

Yūsaku/Renato

Renato, innamorato di Tinetta, è il re della furia. è sempre arrabbiato e perde il controllo soprattutto in prossimità della sua amata che, tra le altre cose, non è che lo tratti poi benissimo. Forse vuole rifarsi di tutto quello che fanno alle spalle a lei. Jesse Eisenberg ce lo ricorda!

fantacast è quasi magia johnny

Jesse Eisenberg è Renato, perdutamente innamorato di Tinetta

Questi, dunque, sono i personaggi principali dell’anime è quasi magia Johnny. Abbiamo tralasciato alcuni (il cuginetto malefico di Johnny, la cugina Akane, alcuni personaggi secondari) per non mettere troppa carne al fuoco in questo articolo già bello lungo di suo… 😉

La censura

A quanto pare Orange Road ha uno dei primati più interessanti in Italia: è stata la storia più censurata tra tutte quelle provenienti dal Sol Levante. Ed è un gran bel riconoscimento, perché diciamo che sono stati censurati parecchio un po’ tutti. Si censuravano le scene violente e cruente, ma soprattutto quelle di sesso o anche solo vagamente erotiche o in qualche modo vagheggianti un approccio di tipo sessuale o sensuale.

In Giappone Orange Road era di certo destinata ad un pubblico più adolescenziale, mentre qui in Italia erano i bambini gli spettatori. Quindi sono scomparsi approcci e carezze, ma non senza arrecare danno allo scorrere della vicenda. Si notano infatti troppo spesso dei tagli, quasi troncamenti, e a volte il povero Johnny si becca schiaffi che sono dei veri e propri nonsense.

 

Questi dunque i nomi che faremmo noi se il nostro ufficio si affacciasse sulle colline di Hollywood e decidessimo i casting dei fantacast sotto un ombrellone, sorseggiando drink e aspettando la consegna del nostro shopping online. Al solito, è esagerato e folle e pieno di lustrini. E speriamo vi sia piaciuto!

Le vostre Cicale,

Claudia e Sara

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *