Make up del giorno: un tranquillo sabato di febbraio…

Zalando Privé

Ieri mattina mi sono svegliata piuttosto tardi (08,50 a.m), e pareva che mi fosse passato sopra un tram. Avete presente quando vi svegliate barcollando e avete gli occhi gonfi che si aprono a malapena, i capelli che sono un cespuglio incolto e, tutto sommato, assomigliate più ad un orso rivestito di pile che ad un essere umano? Ecco, ero così.

La prima cosa da fare per tornare ad appartenere al genere umano, è il caffè. Tanto caffè. Io ho mixato la passione delle Gilmore Girls per i bibitoni americani con la sana tradizione italica dell’espresso. Il risultato è una macchinetta da quattro dedicata alla mia sola persona, che risveglierebbe un morto.

Svolta questa prima, delicata, operazione, inizia il restauro che si conclude con il make-up della giornata. In realtà il trucco del sabato non si discosta affatto da quello degli altri giorni. Non sono mai stata una che passa tutta la settimana in “modalità rospo” per poi trasformarsi in “principessa” nel weekend.

L’unico motivo per cui l’ho fotografato e postato è perché durante i giorni feriali non ho il tempo materiale per poter fotografare la mia vanity table – o meglio, se lo facessi ci sarebbe un tale e tanto disordine orribile che susciterei in voi il raccapriccio più totale. Dunque?

Questa è il mio make-up of the day.

makeup of the day

Base:

Quando ho la pelle un po’ spenta, mescolo il fondotinta liquido – in questo caso lo Chanel Perfection Lumiere, ad una base illuminante, la Burberry Fresh Glow.

Il correttore è sempre il Nars Radiant Creamy Concelear in tonalità Biscuit.

Come cipria, ho riscoperto la Too Faced compatta e trasparente, che fissa il make-up per tutto il giorno, rendendomi più simpatico il fondotinta Chanel. Come omaggio ad un bellissimo aperitivo fatto con una amica in cui ci siamo rese conto di amare entrambe il brand Illamasqua, ho indossato il bellissimo blush Hussy, che era infelicemente sepolto da troppo tempo nel cassetto.

Occhi:

Levatemi Sketch dalle mani. Vi prego. Qualcuno faccia qualcosa. Sono andata in berserk per questo colore meraviglioso, che oggi – cioè ieri, ho mescolato sia con Naked Lunch che con il pigmento Vanilla, (tutto M.A.C. cosmetics, ovviamente). Sorvolo sulla base per ombretto della Urban Decay perché è ormai un prodotto scontato nella mia routine di trucco, sull’eyebrow styling compact di Shieseido nonché sulla base Visionnaire di Lancome.

Labbra:

Combinazione stratosferica: la matita è la Cherry di M.A.C., un rosso freddo d’eccezione e Maneater di Illamasqua. Rosso, matte, intensissimo. Ha una durata spettacolare – lo dovete struccare a fine giornata. Per durare così a lungo, ovviamente, ha una consistenza leggermente secca e necessita di labbra belle ed idratate, cosa difficile da avere in inverno, ma è bello, bello, bello e merita.

Un saluto,

Claudia

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *